Comune di Monfalcone


torna alla homepage


Alleanza a favore delle imprese del territorio tra il Comune di Monfalcone e la Camera di commercio Venezia Giulia


Diventa sempre più stretta l’alleanza a favore delle imprese del territorio tra il Comune di Monfalcone e la Camera di commercio Venezia Giulia, con l’attivazione di due importanti servizi. Da lunedì 2 marzo il palazzo municipale di piazza Repubblica ospiterà lo sportello di mediazione camerale per la risoluzione delle controversie, che sarà attivo al secondo piano ogni lunedì dalle 15 alle 17.30. Inoltre l’ente camerale, per essere ancora più presente a Monfalcone, ha aperto nella sede dell’Azienda porto lo sportello ufficio registro imprese e albi.

“La nostra è una realtà complessa, che necessita di servizi adeguati. Lo sportello di mediazione camerale è un modo di esercitare la giustizia alternativa per dirimere questioni di diritto civile e commerciale. È un servizio che rappresenta la volontà di mettersi a disposizione di chi investe sul territorio, accompagnandolo con il dovuto sostegno e la necessaria vicinanza”, ha commentato il sindaco, Anna Maria Cisint, spiegando per quale motivo il Comune ha voluto fortemente l’attivazione del servizio. Il vice presidente della Camera di commercio Venezia Giulia, Gianluca Madriz, ha aggiunto: “Nell’arco degli ultimi tre anni tra Gorizia e Trieste abbiamo gestito con lo sportello di mediazione tra le 230 e le 250 pratiche all’anno, dimostrando che è un servizio che funziona. Vogliamo essere ancora più vicini alle aziende del territorio, nell’ottica di collaborare e di “uscire dal palazzo”. Questa finalità è quella che ci proponiamo anche con lo sportello aperto nella sede dell’Azienda Porto”. A illustrare dettagliatamente i dati, e a rimarcare come i vantaggi principali dello sportello di mediazione siano l’eliminazione delle lungaggini e l’abbattimento dei costi, è stato invece Claudio Vincis, dirigente della Camera di commercio.

L’intento dello sportello di mediazione, attivato su richiesta del Comune di Monfalcone, si amplia il servizio gestito già dal 2013 dalla Camera di Commercio. L’esperienza e la professionalità acquisite nel tempo dall’ente camerale nel campo della risoluzione alternativa delle controversie permettono di offrire un utile ed efficiente servizio di giustizia alternativa, in condizioni di terzietà, imparzialità e indipendenza. Mediante questo strumento a privati cittadini e imprese sono offerti molteplici vantaggi per la risoluzione delle controversie civili e commerciali, più in generale sotto forma di risparmio di tempi e di costi rispetto alle procedure giudiziarie. La mediazione camerale garantisce inoltre di poter contare su un elenco di mediatori formati in base alla normativa in vigore, nel rispetto del Codice deontologico e del Regolamento nazionale a tutela della trasparenza e della qualità del servizio. Così a fronte della messa a disposizione gratuita da parte del Comune di alcuni idonei locali dedicati nella sede del Municipio, la Camera di Commercio metterà a disposizione proprio personale qualificato, che avrà modo sia di fornire al pubblico tutte le informazioni sulle modalità di risoluzione delle controversie, sia di gestire, sulla base del vigente regolamento e con le tariffe approvate dal Ministero, le procedure di mediazione.

Per quanto riguarda invece l’Ufficio Registro Imprese e Albi, gli interessati possono rivolgersi direttamente allo Sportello dedicato di Monfalcone attivo nello Sportello Benzina operativo all’Azienda Porto per il rilascio di un dispositivo di firma digitale (smart card o chiavetta), dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o di una carta Tachigrafica. Il servizio è attivo martedì e giovedì dalle 14.30 alle 17, solo su appuntamento, prenotando online sul sito web della Camera di Commercio all’indirizzo www.vg.camcom.gov.it/appuntamenti/appuntamenti-monfalcone/.

Dati sulla mediazione.

Anno 2017
Sono state presentate 247 istanze, di cui 117 a Gorizia e 128 a Trieste. 50 sono state le mediazioni volontarie. In 38 casi (15 a Go e 23 a Ts) le parti hanno raggiunto un accordo, mentre in 33 (18 GO e 15 a TS) casi non lo hanno trovato. La materia del contendere ha riguardato principalmente i diritti reali (44 ripartite equamente tra TS e GO), la locazione (39 – 17 a GO e 22 a TS) ed i problemi di condominio (24, 14 a GO e 10 a TS). Le controversie hanno coinvolto 456 persone (di cui 422 privati) e 155 persone giuridiche (108 società). Il valore ha spaziato dal minimo di 163,00 euro ad un massimo di 6.000.000,00

Anno 2018
Sono state presentate 248 istanze, di cui 114 a Gorizia e 134 a Trieste. 38 sono state le mediazioni volontarie. In 40 casi (16 a Go e 24 a Ts) le parti hanno raggiunto un accordo, mentre in 28 (11 GO e 17 a TS) casi non lo hanno trovato. La materia del contendere ha riguardato principalmente i diritti reali (42 ripartite equamente tra TS e GO), la locazione (38 – 19 a GO e a TS) ed i problemi di condominio (37, 18 a GO e 19 a TS). Le controversie hanno coinvolto 548 persone (di cui 518 privati) e 206 persone giuridiche (154 società). Il valore ha spaziato dal minimo di 438,00 euro ad un massimo di 2.000.000,00

Anno 2019
Sono state presentate 226 istanze, di cui 100 a Gorizia e 116 a Trieste. 31 sono state le mediazioni volontarie. In 39 casi (18 a Go e 21 a Ts) le parti hanno raggiunto un accordo, mentre in 26 (11 GO e 15 a TS) casi non lo hanno trovato. La materia del contendere ha riguardato principalmente i diritti reali (29 a TS e 13 a GO), la locazione (34 – 18 a GO e 16 a TS) ed i problemi di condominio (21, 7 a GO e 14 a TS). Le controversie hanno coinvolto 523 persone (di cui 493 privati) e 146 persone giuridiche (94 società). Il valore ha spaziato dal minimo di 284,00 euro ad un massimo di 2.500.000.

Il Comune di Monfalcone è ora su Facebook: https://www.facebook.com/pages/
Comune-di-Monfalcone/213392508707791
 


[home page] [lo staff] [meteo]