Comune di Monfalcone


torna alla homepage


Ricordando le colonie estive al via a Monfalcone
la terza edizione del Memo Festival


Inaugura mercoledì 22 giugno la terza edizione del Memo Festival, la rassegna di iniziative, eventi e appuntamenti per condividere la memoria del lavoro e del territorio presentata al MuCa - Museo della Cantieristica di Monfalcone.

Organizzato dal Comune di Monfalcone insieme a Consorzio Culturale del Monfalconese - Ecomuseo Territori e Museo della Cantieristica, il Festival – in programma dal 22 al 26 giugno a Panzano – mira alla valorizzazione della filosofia industriale e dell’identità lavorativa del territorio e si apre con l’inaugurazione della mostra fotografica di Fabio Gubellini “Un’estate fa”, alle 19.30 al MuCa - Museo della Cantieristica di Monfalcone.

La mostra è realizzata nell’ambito di Cacciatori di memorie, il progetto di raccolta di documenti, pubblicazioni, diari, lettere, testimonianze audio o videoregistrate, vecchi filmati amatoriali, oggetti e fotografie che da oltre quarant’anni alimenta l’Archivio della Memoria del CCM. Un'estate fa è un viaggio nel passato, un racconto di luoghi dimenticati e propone una presa di coscienza dello stato di conservazione delle principali colonie estive, un tempo meta di vacanza, ricordo di un passato attraverso cui valorizzare questo importante patrimonio architettonico, con la speranza che possa essere riqualificato e destinato a quelle attività ludiche e ricreative per le quali le colonie erano state originariamente concepite.

La mostra è visitabile con i seguenti orari presso le due sedi espositive:

MuCa - Museo della cantieristica
mercoledì 22 e giovedì 23 giugno 19.30 – 21.00
venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 giugno 10.00 - 21.00

Centro visite VIA PISANI VENTOTTO
da mercoledì 22 a domenica 26 giugno 19.00 - 21.30. 


L’ingresso è gratuito.

Alle 21.30 Nevio Zaninotto – sax tenore e soprano – e Giulio Scaramella – al pianoforte – insieme all’Associazione Gottardo Tomat propongono l’incontro musicale Tra Cielo e Mare, in Piazzetta Esposti Amianto: riproporranno il viaggio tra canzoni, balli e melodie jazz degli anni ‘30 del Novecento delle orchestre che, giorno dopo giorno, tra cielo e mare, hanno accompagnato con le loro musiche memorabili i passeggeri dei grandi transatlantici durante le traversate oceaniche.

Giovedì 23 giugno alle 14 presso l’Europalace Hotel di via Cosulich 20 appuntamento con il convegno “Le grandi aziende italiane ed il welfare aziendale per le famiglie dei dipendenti”: dalle colonie “caserma” di epoca fascista alle moderne strutture in acciaio degli anni Sessanta, dalle colonie montane a quelle marine, le numerose testimonianze proposte racconteranno l’evoluzione delle politiche di assistenza attuate da molte imprese.

Interverranno Claudia Cerioli – responsabile archivi storici e attività culturali della Fondazione Ansaldo – Davide Maffei – segretario dell’Associazione Edoardo Gellner Architetto –, Massimo Bottini – consigliere nazionale dell’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI) – e Danilo Craveia – direttore archivio del Gruppo Ermenegildo Zegna, con la moderazione di Edino Valcovich, progettista del primo Piano di Recupero del Quartiere di Panzano e del recupero dell’Albergo Impiegati (ora Euro Palace) dello stesso quartiere oltre che autore di numerose pubblicazioni sull’Archeologia Industriale del territorio del Monfalconese.

Alle 19 partenza dall’Europalace della Passeggiata Culturale attraverso il Villaggio Operaio di Panzano, alla scoperta delle ville per impiegati e dirigenti, fino al cuore del Villaggio Operaio con lo stadio, la zona delle botteghe e gli spazi di socialità del quartiere dedicati al welfare aziendale.

Alle 21.30 in Piazzetta Esposti Amianto si racconterà l’avventura che portò alla costruzione del Villaggio Eni di Borca di Cadore, con la proiezione del documentario di Davide Maffei “Villaggio Eni. Un piacevole soggiorno nel futuro”.

Venerdì 24 giugno alle 21.30, nell’ambito del progetto educativo Te lo racconto io l’amianto Violetta Borelli, Roberto Covaz e Massimo Navone propongono la proiezione “L’eredità di un medico contro l’amianto. L’Archivio Claudio Bianchi”, seguita dalla performance dell’artista digitale Alice Palamenghi, As-Be (2022).

Sabato 25 giugno alle 19.30 il Museo della Cantieristica propone la visita alla mostra “Un’estate fa”, con guida d’eccezione dell’autore stesso, Fabio Gubellini.

Il legame tra società sportive e attività produttiva nel contesto del villaggio operaio sarà il tema dalla conferenza “Osmosi: il Welfare aziendale tra produzione e sport”, alle 20.30 in Piazzetta Esposti Amianto in collaborazione con le società SVOC, Canottieri Timavo, Calcio UFM e Atletica Monfalcone.

Interverranno Giulio Princic, guida museale del MuCa; Stefano Chiarandini, Presidente della Società Velica Oscar Cosulich; Guido Spanghero, storico responsabile della Scuola Vela della SVOC; Paolo Coppo, Presidente della Società Canottieri Timavo; Innocenzo Sansone, Presidente emerito della Canottieri Timavo; Tullio Floreani, curatore del centenario della Canottieri Timavo.

Alle 21.45 l’incontro musicale Meet me by the sea, con l’insolito duo composto dalla voce di Maria Bertós e il basso elettrico di Kevin Reginald Cooke, che attraverso cover e brani inediti propone un’insolita lettura dei temi legati al mare e ai cantieri navali. L’evento è realizzato in collaborazione con Triesteclassica Aps nell'ambito del Pre Festival Visioni.

Per la serata conclusiva di questa terza edizione del MeMo Festival, domenica 26 giungo l’associazione Stropula Cantieri Teatrali Aps offre un brillante spaccato del passato con lo spettacolo Ciacole de casa nostra, con racconti tratti da scrittori locali e canzoni tradizionali dal vivo. Lo spettacolo è realizzato con il contributo di Fondazione Ca.Ri.Go e BCC Staranzano e Villesse.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Info e prenotazioni: info@mucamonfalcone.it  

Il Comune di Monfalcone è ora su Facebook: https://www.facebook.com/pages/
Comune-di-Monfalcone/213392508707791
 


[home page] [lo staff] [meteo]