torna alla homepage


Autovie Venete: trattamenti antighiaccio su tutta la rete


Quattordici macchine spargisale sono in azione da lunedì 10 dicembre sui 240 chilometri di autostrada gestiti da Autovie Venete, per prevenire la formazione del ghiaccio. Le previsioni meteo per i prossimi giorni, infatti, segnalano possibili gelate soprattutto al mattino per tutta la settimana. Complessivamente i mezzi operativi hanno “scaricato” al suolo 126 metri cubi di soluzione.

A partire dalle ore 11,00, dopo aver caricato il sale dai silos di Portogruaro e Porcia, due spargitori sono stati impiegati sulla A4 nel tratto tra San Donà e Latisana e quattro sull’intera A28. La parte più consistente del lavoro si è concentrato nel pomeriggio a partire dalle ore 14 fino alle 16 (San Donà – Venezia e A34 Villesse - Gorizia), mentre in serata dalle 20 alle 22 sarà trattato il resto della dorsale della A4 (Latisana – Trieste) e dal nodo di Palmanova a Udine Sud (compresa la tangenziale Sud di Udine) con otto mezzi in azione.

Osservati speciali sono in particolare i 359 cavalcavia, ponti, viadotti e sottovia presenti nella rete autostradale perché maggiormente soggetti alle folate di vento. Entra così nel vivo il piano di gestione delle emergenze invernali messo in campo da Autovie Venete per garantire la sicurezza della circolazione sull’intera rete autostradale.

La struttura organizzativa comprende 14 responsabili operativi, a cui si aggiungono 41 operatori di tratta formati attraverso specifici corsi. I responsabili operativi sono formati anche nel campo della meteorologia.

Il piano di gestione delle emergenze invernali prevede, infatti, l’utilizzo di una serie di strumentazioni per la raccolta tempestiva delle informazioni meteorologiche e la loro adeguata elaborazione. Tra queste è compreso l’utilizzo di una piattaforma (grazie a Radar Meteo che mette a disposizione anche un meteorologo) dove vengono sviluppate le previsioni e le proiezioni metereologiche a cui si affiancano i dati forniti da undici postazioni di rilevamento meteo distribuite lungo le tratte ausotradali che rilevano in tempo reale le condizioni atmosferiche fornendo una serie di parametri (temperatura dell’aria, della pavimentazione, grado di umidità del manto stradale, quantità della precipitazione, direzione e velocità del vento, temperatura del sottosuolo e grado di rugiada) essenziali per stabilire il “punto di congelamento”.

Per gli interventi di prevenzione e sgombero neve Autovie si avvale di una flotta di oltre 100 mezzi, tra spargitori di sale, botti e lame.

Autovie ricorda agli utenti che dal 15 novembre fino al 15 aprile è in vigore anche l’obbligo di avere a bordo catene (compatibili con gli pneumatici del veicolo) o di munirsi di gomme idonee su neve o ghiaccio. La violazione stabilita dal codice della strada prevede una sanzione di 85 euro e l’intimazione da parte dell’agente accertatore di non proseguire il viaggio senza le dotazioni. 


[home page] [lo staff] [meteo]