torna alla homepage


Comune di Asolo: arte e memoria nel segno di Ravà

Il passato di Asolo reinterpretato nel presente: dal 3 ottobre al 9 gennaio il Museo Civico ospita la mostra Divine Armonie - Il Rinascimento in Tobia Ravà

Tobia Ravà, artista dal solido curriculum, si è laureato in Semiologia delle Arti all’Università di Bologna. E non a caso segni e stilemi costituiscono la base del suo linguaggio espressivo: numeri e lettere si rincorrono nella grafica dell’artista, dove le forme e i colori si legano in un’alchimia per esprimere nuovi ed antichi valori, diventando così veicolo di narrazione. Ne avremo conferma nell’importante mostra dell’artista, dal titolo Divine Armonie - Il Rinascimento in Tobia Ravà, che dal prossimo 3 ottobre e fino al 9 gennaio 2022 sarà allestita nei prestigiosi spazi espositivi del Museo Civico di Asolo.

La mostra (aperta il sabato, la domenica e i festivi dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18) è organizzata da PaRDeS - Laboratorio di Ricerca d’Arte Contemporanea di Mirano e dall’Associazione culturale Fabula Viva ed è curata da Patrizia Lazzarin e da Maria Luisa Trevisan. Una proposta artistica legata alla storia del territorio: l’esposizione intende infatti sottolineare il legame con il Rinascimento che riaffiora come “impronta ideale” nelle memorie materiali ed immateriali di Asolo.

Tra le creazioni artistiche esposte possiamo ammirare architetture, spazi e luoghi ricchi di riferimenti storici e mistici ed in particolare, un’opera che è anche un omaggio all’antico borgo e alle grandi donne che qui hanno vissuto. Tra di loro, il volto di Caterina Cornaro, realizzato per l’occasione dall’artista con la sua peculiare cifra stilistica, e presentato come immagine evocativa della mostra stessa, rimanda ad un periodo preciso vissuto da questa Città: il Rinascimento e la sua corte animata da artisti e letterati.

Ritroviamo inoltre nel borgo tante memorie di quel momento storico felice, come la facciata della casa longobarda che con simboli e decorazioni si riallaccia al pensiero del teologo Francesco Zorzi e alla sua interpretazione della cabbala e altre, che sembrano aleggiare quasi come un filo d’aria, come il toponimo “Il monte dei Frati“ che fa riferimento al perduto convento di San Girolamo di cui Zorzi fu uno dei principali protagonisti.

L’inaugurazione di Divine Armonie - Il Rinascimento in Tobia Ravà è fissata per domenica 3 ottobre alle ore 16 nel giardino del Castello di Asolo.

A seguire, alle ore 19, si terrà la “festa tour” della band “Diplomatico e Collettivo Ninco Nanco” che ha già partecipato a diversi festival di spicco e il cui ultimo singolo Come un quadro di Ravà è ispirato proprio dalle opere dell’artista.


[home page] [lo staff] [meteo]