torna alla homepage


Uno sguardo sui 100 orizzonti di Asolo: il Museo Civico di Asolo organizza un percorso di visita alla Torre Civica

Domenica 23 febbraio alle 15.

La Torre Civica di Asolo vanta una storia secolare alle spalle: ha visto tra le sue mura un intreccio di vicende tra battaglie, vita di corte e prigionieri della Grande Guerra. Aperta al visitatore per la prima volta dal dicembre 2017, grazie ad un percorso guidato la storia della torre e del castello vi verranno svelati con aneddoti e dettagli ricavabili dalla struttura stessa degli edifici. L’appuntamento è per domenica 23 febbraio 2020 in un unico turno di visita alle ore 15. Il ritrovo è alle 14.50 presso il giardino del Castello Cornaro.

La Torre Civica fa parte dell’originario castello medievale di cui oggi ci restano le mura perimetrali con passeggiata panoramica, l’edificio che ospita il teatro dedicato alla "Divina" Eleonora Duse, il belvedere della Specola e due delle quattro torri originali.

Da castello di difesa per il signore della città e rifugio per gli abitanti di Asolo, divenne sede della corte della regina Caterina Cornaro. La Torre Civica è stata anche utilizzata come una prigione militare durante la prima guerra mondiale. Questa ed altre storie vi verranno raccontate durante il percorso di visita, che termina nella terrazza panoramica della torre civica, da dove sarà possibile godere di una impareggiabile vista sui 100 orizzonti di Giosuè Carducci, dalla pianura trevigiana ai pendii del Monte Grappa, nonché ammirare dall'alto di uno dei borghi più belli d’Italia.

Prenotazione obbligatoria
Costo di 2€ a persona, gratuito fino al 12 anni

Per info e prenotazioni:
info@museoasolo.it 
347 5735246 o 0423 952313
www.museoasolo.it 

[home page] [lo staff] [meteo]