torna alla homepage


73sime Giornate Mediche Triestine

L’approccio multidisciplinare al paziente oncologico e le nuove frontiere della medicina. Aula Magna “Rita Levi-Montalcini” Ospedale di Cattinara. Trieste, 7 - 8 novembre 2019

In occasione delle 73e Giornate Mediche Triestine dal titolo “L’approccio multidisciplinare al paziente oncologico e le nuove frontiere della medicina”, nelle giornate di giovedì 7 e venerdì 8 novembre, l’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste evidenzia due importanti percorsi diagnostici terapeutici: la Prostate Cancer Unit e la Breast Unit.

La sessione inaugurale, giovedì 7 novembre, su invito, vedrà i consueti saluti delle autorità ea conclusione la consegna dei premi di studio presso il Salone di Rappresentanza del Palazzo della Regione.

Venerdì 8 novembre la sessione scientifica e divulgativa si svolgerà presso l’Aula Magna “Rita Levi-Montalcini” dell’Ospedale di Cattinara.

I lavori si apriranno alle ore 8.30 con la lettura: “La sostenibilità economica delle terapie” rivelatasi una tematica estremamente importante per il sistema sanitario. A seguire la sessione sulla Prostate Cancer Unit (PCU), che introdurrà la condivisione dei percorsi in oncologia, per attuare quella continuità diagnostico terapeutica fra specialista e medico di medicina generale, ospedale e territorio. Nello specifico, la Prostate Cancer Unit, che fa parte della S.C. Clinica Urologica di Trieste diretta dal professor Carlo Trombetta, si occupa della gestione multidisciplinare dei pazienti con diagnosi di cancro della prostata in tutti gli stadi di malattia, dalle nuove diagnosi alle forme piùavanzate. Le patologie dell’apparato riproduttivo maschile vengono affrontate a Trieste da un team multidisciplinare in grado di accogliere e accompagnare il paziente in un percorso di cura e riabilitazione di eccellenza, che permette, ad esempio, di guarire dal tumore alla prostata e ritornare ad una vita sessuale attiva essendo informati e supportati per affrontare al meglio ogni tappa del percorso di cura.

Il Team è composto dalle figure specialistiche maggiormente coinvoltenelle attività cliniche multidisciplinari e nei percorsi assistenziali: urologi, oncologi radioterapisti,oncologi medici, anatomo-patologi, psicologi e infermieri professionali. Questo team di specialisti, con diverse competenze nella gestione del tumore alla prostata, lavora in sinergia offrendo al pazientel’approccio terapeutico più opportuno, valutato attentamente in maniera collegiale ed adattato allenecessità di ogni singolo malato. La Prostate Unit garantisce l’accesso a una cura uniforme di alta qualità, che parte dall’individuazione precoce del cancro, anche grazie ai programmi nazionali di screening. Mette in atto un processo diagnostico-terapeutico incentrato sul paziente, con l’impegno a fornire informazioni chiare in tutte le fasi, mettendo al centro l’assistenza primaria e la comunicazione efficace, dando importanza anche agli aspetti psicosociali della cura, fino alla registrazione e il monitoraggio del trattamento dei risultati.

Si tratta di un “take care” a 360°, un percorso di accoglienza del paziente che può prevedere anche dei colloqui informali con il medico in un ambiente informale fuori dall’ospedale, per sciogliere le perplessità e dove la persona si senta libera di condividere dubbi, informazioni, consapevolezza con i famigliari.

Nel pomeriggio seguirà la sessione sulla Breast Unit, un altro importate percorso diagnostico, terapeuticoassistenziale (PDTA) dell’Azienda Sanitaria Integrata di Trieste che si occupa di garantire accesso ecure di qualità a tutte le donne affette da patologie della mammella, benigna e maligna. La BreastUnit ha realizzato un modello specializzato di assistenza alla donna, coordinando tutti i professionistiche esercitano la loro attività in altre struttureaziendali ed extra aziendali. Tutto ciò per assicurare l’attività diprevenzione, diagnosi e trattamento, rispettando i tempi di attesa previsti.


[home page] [lo staff] [meteo]