torna alla homepage


Prorogata la convenzione tra ASUGI e ITIS per area filtro/quarantena per soggetti non autosufficienti precedentemente Covid positivi poi negativizzati


Prorogata fino al 30 aprile la convenzione nata a dicembre dello scorso anno, tra ASUGI e ITIS - Azienda Pubblica di Servizi alla Persona di Trieste, per garantire l'erogazione di prestazioni sanitarie e sociosanitarie a favore di persone in condizioni di non autosufficienza già Covid positivi poi negativizzati, provenienti da reparti Covid ospedalieri o da altra struttura che accoglie i soggetti Covid positivi, i quali debbono trascorrere un periodo di almeno 10 giorni in area filtro/quarantena in osservazione.

L’intenzione di ASUGI è quella di mantenere al massimo il livello di attenzione, garantendo percorsi in sicurezza per permettere poi nuovi accessi alle strutture e residenze per anziani.

Per il momento l’accordo resterà in essere fino al 30 aprile ma prorogabile contestualmente alla durata dello stato di emergenza epidemiologica. Così come il numero di posti letto, attualmente 24, potrà subire variazioni per rispondere alle esigenze del momento.


[home page] [lo staff] [meteo]