torna alla homepage


Nasce l'Ordine Regionale dei Chimici del Friuli Venezia Giulia: il direttivo eletto definisce le cariche


Gli organi rappresentativi dell'Ordine Professionale dei Chimici di Trieste (OPCT) e dell'Ordine Interprovinciale dei Chimici di Gorizia, Pordenone ed Udine (OICGPU)- che raccolgono 218 chimici professionisti dei settori privato e pubblico della regione - hanno decretato il 26 settembre u.s. la nascita per aggregazione dell'Ordine Regionale dei Chimici del Friuli Venezia Giulia (ORCFVG), a far data dal 1 novembre, e la contestuale cessazione delle proprie attività.

Le elezioni dei consiglieri che dovranno governare il nuovo Ordine, sono iniziate in prima convocazione lunedì 6 novembre, con una assemblea presieduta dai past presidents Pierluigi Barbieri e Giuseppe Moras, che si è tenuta a Palmanova. Il quorum del cinquanta per cento degli iscritti è stato raggiunto già alla prima tornata completata il 7 novembre, con 127 votanti. Tra i quattordici chimici della regione che avevano dato la propria disponibilità, sono risultati eletti Pierluigi Barbieri (96 preferenze), Sara Carmela Briguglio (68), Marco Bellini (66), Erica Fogal (65), Marta Plazzotta (57), Sergio Cozzutto (44), Anna Lutman (43), Alberto Spessotto (40) e Stefano Pastrello (63). Gli eletti provengono da diverse aree territoriali e rappresentano ambiti professionali diversificati, con alta rappresentanza di chimici professionisti attivi per la sostenibilità ambientale e per lo sviluppo di tecnologie. 

Venerdì 10 novembre, il consiglio degli eletti si è riunito per la prima volta a Palmanova, per identificare le cariche istituzionali per il nuovo ente. Pierluigi Barbieri - professore al Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche dell'Università di Trieste dove è insediata la sede dell'Ordine - è stato nominato Presidente; Sara Carmela Briguglio rivestirà il ruolo nodale di Segretario, mentre Erica Fogal è stata nominata Tesoriere; tutti i ruoli istituzionali sono stati attribuiti all'unanimità.

Il nuovo consiglio si impegnerà oltre che nella repressione dell'esercizio abusivo della professione di chimico, nella formazione e pubblicazione dell'Albo Regionale di Chimici e per la valorizzazione del ruolo del Chimico nella società e nelle amministrazioni, offrendo anche occasioni di formazione e aggiornamento.

[home page] [lo staff] [meteo]