torna alla homepage


Nel mare dell’Intimità. L’archeologia subacquea racconta l’Adriatico: mostra al Salone degli Incanti di Trieste

Dal 17 dicembre 2017 al 1° maggio 2018 Trieste, ex Pescheria - Salone degli Incanti

Da domenica 17 dicembre, a Trieste, presso l’ex Pescheria-Salone degli incanti, è visitabile la mostra “Nel mare dell’Intimità. L’archeologia subacquea racconta l’Adriatico”.

Organizzata dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della regione Friuli Venezia Giulia - Servizio catalogazione, formazione e ricerca e Comune di Trieste – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia ed il Polo Museale Regionale del Friuli Venezia Giulia, l’esposizione, di 2000 metri quadri, ha come obiettivo la valorizzazione di un bene talvolta ignorato o dimenticato: il patrimonio sommerso.

Per la prima volta saranno offerti al pubblico in una visione d’insieme relitti, opere d’arte e oggetti della vita quotidiana, merci destinate alla vendita e attrezzature di bordo, circa un migliaio di reperti provenienti dai numerosi giacimenti sommersi e prestati per l’occasione da musei italiani, croati, sloveni e montenegrini.

L'ex Pescheria-Salone degli Incanti di Trieste si trasformerà in un paesaggio d’acqua, un fondale sommerso che permetterà di leggere in maniera più esaustiva l’intensità degli scambi culturali e dei traffici commerciali, la specificità della costruzione navale antica, la ricchezza delle infrastrutture e il dinamismo dei paesaggi costieri, le storie degli uomini che hanno attraversato questo mare intimo.

Con gli occhi dell’archeologia e della ricerca subacquea i visitatori saranno trasportati in un’ideale veleggiata lungo l'Adriatico, tra le due sponde e da nord a sud, per scoprire gli intensi rapporti che hanno tessuto su questo mare una ragnatela di rotte, traversate, itinerari, strade liquide lungo le quali si sono create una lingua comune, una comunità e un’identità fortemente unitaria.

“La richiesta, da parte dell'ERPAC, di collaborazione alla realizzazione di questa interessante e innovativa mostra sul mare Adriatico e sui suoi tesori sommersi, - afferma il Soprintendente Corrado Azzollini - ci ha trovato immediatamente favorevoli perché il patrimonio culturale subacqueo è parte integrante del patrimonio culturale dell’umanità e quindi rientra a pieno titolo nell'attività di tutela della Soprintendenza. Proporre al grande pubblico, attraverso i reperti, le immagini, le ricostruzioni, la storia di questo mare, già definito, giustamente, da qualcuno una specie di microcosmo fisico e culturale del Mediterraneo, sicuramente contribuirà alla valorizzazione del nostro territorio e alla promozione della tutela del patrimonio culturale subacqueo di questa regione.”

PER VEDERE LA MOSTRA
Nel mare dell’intimità. L’archeologia subacquea racconta l’Adriatico
Dal 17 dicembre 2017 al 1° maggio 2018
Trieste, ex Pescheria - Salone degli Incanti
Riva Nazario Sauro 1Orari
martedì-venerdì | 9-17
sabato, domenica e festivi | 10-19
chiuso il lunedì
Aperture straordinarie
martedì 26 dicembre 2017 ore 10-19
domenica 31 dicembre 2017 chiusura alle ore 16.00
lunedì 1° gennaio 2018 apertura alle ore 11.00
lunedì 2 aprile 2018 ore 10-19
mercoledì 25 aprile 2018 ore 10-19
martedì 1° maggio 2018 ore 10-19
Intero 7 €, Ridotto 5€
Ingresso gratuito fino ai 19 anni e per i possessori di FVG Card
Visite guidate gratuite, sabato e domenica


[home page] [lo staff] [meteo]