torna alla homepage


A Verona la tappa del cocktail tour italiano
de "Il Giardino di Lipari"


Tre amici in pick-up per un tour lungo come l’Italia, in qualità di ambasciatori della sicilianità nella Penisola. Partirà il 7 ottobre il primo tour italiano de “Il Giardino di Lipari”, cocktail bar e ristorante nella perla delle Eolie. L’ideatore dell’iniziativa è il titolare del locale, Luca Cutrufelli. Come una rock band, il Giardino partirà per un tour a tappe nei migliori cocktail bar italiani, come promotore dei prodotti e delle eccellenze siciliane del settore beverage.

Cutrufelli e i barman del Giardino di Lipari, Nicolò Verde e Alessio Affè, saranno i protagonisti delle serate. Proporranno la propria drink list, cocktails realizzati prevalentemente con prodotti siciliani. Tra questi la Grappa al Mandarino del Giardino di Lipari, oltre a distillati e liquori di produzione siciliana. Saranno presenti con un loro banco dedicato all’interno dei locali, affiancando la loro proposta a quella degli ospitanti. Una proposta che punta tutto sugli aromi e i colori della Sicilia.

“L’idea è nata pensando ai tour delle rock band in tutto il mondo – spiega Cutrufelli – perché un locale non può fare la stessa cosa, ovvero andare in tour, portare i propri cocktails in tour nei locali? Ci siamo detti “perché no”? E così abbiamo organizzato questo nostro primo tour. Proporremo nei locali una nostra drink list con 8 cocktail, 4 realizzati con la nostra Grappa al mandarino, gli altri con distillati, liquori e soft drink siciliani delle nostre aziende partner, come CasaAllora, Jacli, Distilleria Giovi e Bibite Bona. Vogliamo promuovere le eccellenze del beverage siciliano in tutta Italia”. Sarà davvero un’avventura. Come una rock band che sale a bordo del furgone per raggiungere palchi (banconi in questo caso) lontani, i 3 protagonisti del primo Giardino-Tour partiranno dalla Sicilia a bordo di un pick-up per raggiungere la prima tappa del loro viaggio, Lecce in Puglia. Da qui proseguiranno per le tappe successive. Oltre ad una consistente scorta di prodotti siciliani nel bagagliaio (liquori, amari e distillati), ad accompagnarli ci sarà anche un amico a 4 zampe, il cane di Luca Cutrufelli, una femmina di Corso di 11 mesi chiamata Novembre.

Queste le tappe del tour del Giardino di Lipari:

- 7 ottobre 2021 @ Quantobasta, Lecce (via Marco Basseo, 29 - Lecce - www.quantobastalecce.com) 

- 13 ottobre 2021 @ Camera Con Vista Bistrot, Bologna (piazza Santo Stefano – Bologna – cameraconvista.it)

- 15 ottobre 2021 @ MAD - Souls & Spirits, Firenze (Borgo San Frediano, 36/R – Firenze)

-18 ottobre 2021 @ AMARO, Verona (Stradone San Fermo, 5 – Verona - amaro-cocktail-bar.business.site)

- 20 ottobre 2021 @ La Drogheria, Torino (piazza Vittorio Veneto, 36 – Torino – www.la-drogheria.it)

- 23 ottobre 2021 @ Carlo al Naviglio, Milano (Via Lodovico il Moro, 117 – Milano – www.carloalnaviglio.it)

Il gran finale sarà appunto il 23 ottobre a Milano a “Carlo al Naviglio”, nuovissimo cocktail bar - ristorante di Carlo Cracco, chef stellato e star di Masterchef Italia.

Durante le serate lo staff del Giardino di Lipari indosserà le camicie realizzate dalla sartoria sociale Giocherenda di Palermo, creata da ragazzi africani arrivati in Italia per scappare da paesi in guerra. Da 2 anni ormai Giocherenda è partner stabile del Giardino di Lipari.

LA DRINK LIST
La drink list proposta in tour dal Giardino di Lipari prevede 8 cocktails:
Giammù (Grappa al mandarino il Giardino di Lipari, limone, soda ai fiori di sambuco)
Grappa Tonic (Grappa al mandarino Il Giardino di Lipari, acqua tonica)
Gattopardo (Grappa al mandarino Il Giardino di Lipari, dry gin, bitter, Marsala semisecco)
Mamì (Bitter, Marsala semisecco, Il Giardino di Lipari citrus bitter, soda)
Qanat (Giovi dry gin, amaro di arance amare Jacli, limone, marmellata di mandarini)
Zabbara (Mezcal, Tequila, cordiale di D'Alloro liquore di alloro, lime, sale di sedano e cucunci)
Ciane (Pisco, liquore di arance dolci Jacli, Amargo Chunco, marmellata di fichi d'india, lime, acqua faba)
Ginostra (Vino rosso Cerasuolo di Vittoria, bitter, limonata siciliana, sciroppo di ciliegia)

I PRODOTTI SICILIANI
Questi i prodotti siciliani che saranno utilizzati per preparare i cocktails:
la Grappa al Mandarino prodotta dal Giardino di Lipari in collaborazione con la distilleria Giovi di Fondachello (ME), con i mandarini degli alberi presenti nel giardino del locale stesso, a Lipari;
Amaro alle arance amare e liquore al limone prodotti dal liquorificio artigianale Jacli di Palermo (jacli.it)
il liquore d’alloro prodotto da Casa Allora, Palermo (casaallora.com)
il dry gin siciliano prodotto dalla Distilleria Giovi di Fondachello ME (www.distilleriagiovi.it
la soda all’anice e fiori di sambuco prodotto dalla Bibite Bona di Augusta (SR) (www.bibitebona.it

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO: IL GIARDINO DI LIPARI
Tutto è iniziato nel 2014. C’era un agrumeto abbandonato da tre decadi, incastonato in una corte nascosta tra le mura del centro di Lipari, preziosa isola delle Eolie, a qualche minuto di aliscafo da Messina. Luca Cutrufelli, messinese classe 1982, è riuscito a leggere bellezza laddove gli altri vedevano solo una selva di sterpaglie in stato di abbandono. È nato così il club "Il Giardino di Lipari", un’oasi di mille metri quadri tra case e palazzine. Cutrufelli è riuscito ad unire nella progettazione del locale le proprie due anime: quella da ingegnere edile con una profonda conoscenza dei materiali e quella di artista capace nel corso della sua carriera di numerose mostre personali in Europa, tra le quali una a Parigi, dove vive in inverno. Nel giardino ci sono 20 piante di mandarino. L’obiettivo è quello di far vivere per tutto l’anno, e dunque non solo d’estate, Il Giardino di Lipari. E per farlo è stata realizzata una linea di prodotti ispirati all’anima stessa del giardino, i suoi 20 alberi di mandarino. Il primo prodotto sarà un distillato realizzato ad hoc dall’azienda siciliana Giovi.
Ma saranno realizzate anche delle conserve, tramite la collaborazione con la Trimarchi di Villa Marchese. Saranno in vendita anche le divise ufficiali del locale, camicie realizzate da Giocherenda, sartoria sociale nata a Palermo dall’idea di giovani arrivati in città e scappati da territori di guerra come Guinea, Gambia, Mali, Burkina Faso e Marocco. Il Giardino di Lipari è peraltro da due anni completamente plastic free (si usano solo bicchieri di vetro, la drink list non prevede cannucce) e adesso rilancia. È stato infatti siglato un accordo con l’azienda Wami di Milano: imbottigliano acqua nel Nord Italia e devolvono parte dei ricavi alla creazione di impianti di fornitura di acqua potabile per villaggi, al momento, di Africa, India e Sudamerica, sulle loro bottiglie c’è un Qr code che mostra lo stato di avanzamento dei singoli progetti. È poi pronto anche il progetto con la World Rise, onlus focalizzata sulla tutela dell’ambiente marino: saranno invitati artisti da Parigi per un workshop di fotografia dedicato al rappresentare una giornata di pulizia sulle spiagge, le immagini saranno poi messe in mostra al locale. Maggiori informazioni sul sito www.ilgiardinodilipari.com o sulle pagine social de Il Giadino di Lipari.


[home page] [lo staff] [meteo]