torna alla homepage


Votazioni: le tecnologie per i non vedenti
che sostituiscono l'accompagnatore


Si parla tanto di barriere architettoniche ma esistono anche barriere sociali, come ad esempio l’impossibilità per una persona non vedente di poter votare alle elezioni in completa autonomia o di leggere un libro senza l’aiuto di qualcuno. 

Eppure le nuove tecnologie potrebbero permettere alle persone non vedenti di esercitare pienamente il loro diritto di voto, come avvenuto un mese fa in Israele con un progetto pilota che ha permesso di mettere a disposizione dei seggi un device per votare in totale autonomia e senza ricorrere al voto assistito

Maggiori informazioni sono disponibili a questi link: https://www.verdict.co.uk/israel-election-blind-orcam/ e https://www.reuters.com/article/
us-israel-election-blind-idUSKCN1RL1TJ
 

Qual è l’attuale scenario italiano ed europeo e come potrebbe cambiare nel caso venisse adottata una simile soluzione?

In occasione delle prossime elezioni europee del 26 maggio ti proponiamo un approfondimento con: 

- Un responsabile di OrCam Technologies, che potrà raccontare l'interessante case study in occasione delle ultime elezioni israeliane. Non solo, un device di questo tipo potrebbe consentire alle persone non vedenti e ipovedenti di informarsi al meglio su programmi elettorali e candidature. 

- Un non vedente o ipovedente utilizzatore di OrCam MyEye 2.0, che potrà raccontare la propria esperienza alle urne e cosa significherebbe per una persona nella sua condizione poter esercitare il diritto di voto in completa autonomia.

[home page] [lo staff] [meteo]