torna alla homepage


Suggestioni Triestine I Giovani raccontano
la Grande Guerra: mostra di fumetti
alla Camera di Commercio di Trieste


Si inaugura martedì 4 dicembre 2018 a Trieste nell'Atrio della Camera di Commercio, piazza della Borsa 14 alle ore 16 la mostra di fumetti in versione italiana e tedesca "Suggestioni Triestine I Giovani raccontano la Grande Guerra" proposta dall'Associazione culturale “Radici&Futuro” di Trieste nell'ambito del progetto didattico “1918, LA NUOVA EUROPA – FINE E MEMORIA DELLA GRANDE GUERRA” ed allestita in collaborazione con la Camera di commercio Venezia Giulia ed il Centro Servizi Volontariato-Sportello di Trieste.

In esposizione saranno fino al 20 dicembre (con orario 8,30-17,30, esclusi sabato e domenica) nove storie a fumetto ed un plastico realizzati da ragazzi di Trieste, Buie e Pola che hanno partecipato dal 2013 in poi ai diversi progetti sulla Grande Guerra promossi dall'Associazione in occasione del Centenario del primo conflitto mondiale.

La prima parte della mostra sembra il racconto di un sogno, in cui un ragazzo d'oggi e un suo coetaneo di cent'anni fa si incontrano ed insieme rivivono tre momenti cruciali di quel periodo, legati alla storia di Trieste e dintorni: la giornata di luglio del 1914 in cui la città fu attraversata dal corteo funebre di Francesco Ferdinando e della moglie, uccisi a Sarajevo, l'incertezza degli eventi causata dall'improvvisa avanzata delle truppe austro-tedesche a Caporetto nel 1917 ed infine l'arrivo dell'Italia a Trieste nel novembre 1918, a conclusione della Grande Guerra.

La seconda parte è invece dedicata al ricordo dei soldati del Litorale mandati a combattere in Galizia e di importanti personalità dell'epoca, come il barone Goffredo de Banfield, ultimo Cavaliere di Maria Teresa, le Medaglie d'oro Guido Brunner e Nazario Sauro ed i piloti Maurizio Pagliano e Luigi Gori, cui oggi è intitolato l'aeroporto di Aviano. Il plastico, inoltre, ricostruisce la trincea sul monte Fior, dove morì Guido Brunner.

La traduzione in tedesco dei fumetti è stata curata dagli studenti della Karl Franzens-Universität di Graz.

Durante la cerimonia inaugurale sarà anche posto in distribuzione il Calendario 2019 “Schizzi sulla Grande Guerra”, comprendente una dozzina di disegni su alcuni aspetti di quel conflitto, realizzati da ragazzi d'oggi durante un precedente progetto di “Radici&Futuro”.

Alla mostra sarà abbinato nei giorni 13-14-18-19-20 dicembre un ciclo di cinque incontri, organizzato con contributo e patrocinio del Comune nella Sala Bazlen di Palazzo Gopcevich, dove verranno presentati anche altri lavori di cui sono autori i giovani.Al progetto “1918, LA NUOVA EUROPA – FINE E MEMORIA DELLA GRANDE GUERRA” partecipano con ruolo di partner cinque scuole di Trieste (il Liceo classico Petrarca, l’I.S.I.S. Carducci-Dante, il Liceo scientifico Oberdan e le secondarie di primo grado Divisione Julia e Guido Brunner) insieme a tre istituti stranieri: due sono scuole italiane all’estero, la “Leonardo da Vinci” di Buie e la “Dante Alighieri” di Pola, una è una scuola estera con l’insegnamento dell’italiano, il Liceo Kirchengasse di Graz. Due altri partner sono l'Unione italiana e ANTEAS Trieste Volontariato.

Il progetto, sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dalla Fondazione Casali ed inserito dalla Presidenza del Consiglio nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale, è patrocinato dalla Prefettura di Trieste, dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dal Comune di Trieste e dal Consolato onorario d'Austria.


[home page] [lo staff] [meteo]