torna alla homepage


Treni storici FVG: le date di giugno
alla scoperta della regione


Dopo le date di aprile e maggio andate sold out, prosegue la programmazione 2024 per viaggiare a bordo dei treni storici in Friuli Venezia Giulia: quattro le tappe di giugno e fino al 15 dicembre ancora 20 appuntamenti per raggiungere eventi e località in regione e provare l’emozione di un viaggio di altri tempi su carrozze anni ’30, le cosiddette “Centoporte”, con i salottini in legno e le tendine al finestrino, perfettamente conservate, munite di bagagliaio e cappelliere e trainate da locomotive a vapore, elettriche o diesel.

Dai siti Unesco ai “Borghi più belli di Italia”, dai villaggi marinari alle rievocazioni storiche, dagli itinerari guidati alle sagre ma anche manifestazioni enogastronomiche e ancora i grandi eventi sportivi: tante saranno le occasioni per scoprire il territorio viaggiando in modo originale e all’insegna del turismo lento.

L’iniziativa è stata riproposta quest’anno grazie alla rinnovata collaborazione tra Regione Friuli Venezia Giulia e Fondazione FS e con il supporto tecnico operativo di PromoTurismoFVG, con il duplice obiettivo di promuovere il territorio ma anche di incentivare il trasporto ferroviario a favore di un modello di turismo più sostenibile, grazie ad un’offerta ampia e di qualità, ad una tariffa speciale che include programmi a terra gratuiti come visite guidate e attività naturalistiche, e alla possibilità di portare con sé la bicicletta.

Il successo della proposta, che ha registrato la scorsa stagione il tutto esaurito e un altissimo gradimento da parte dell’utenza, (composta per lo più da famiglie e piccoli gruppi) con un tasso di soddisfazione del 98% , salito al 100% nei mesi di aprile e maggio della stagione 2024, si inquadra - secondo l’indagine svolta da PromoTurismoFVG- nella più generale tendenza all’undertourism, una forma di turismo emerso nel periodo post pandemico che vede sempre più visitatori prediligere mete nazionali o regionali, luoghi poco conosciuti e la possibilità di vivere l’esperienza del viaggio a ritmo più lento, riducendo al contempo l'inquinamento e l'impatto ambientale.

Il 9, 16, 23 e 30 GIUGNO, I TRENI STORICI ESTIVI VERSO LE VIE DELL’ACQUA DI MARE, FIUMI E LAGUNA

Sono quattro gli appuntamenti a giugno con i treni storici: il primo, domenica 9 giugno, vedrà operativo il Treno “Ottavio Bottecchia”, che da Pordenone arriverà a Gemona del Friuli lungo i percorsi del grande ciclista in occasione del centenario della sua prima vittoria al Tour de France (per informazioni: Sporland, Tel: 0432 1504271, info@sportland.fvg.it). Una volta giunti a destinazione, la giornata prosegue con un duplice programma: per i passeggeri iscritti ci sarà la Pedalata ciclostorica commemorativa “100volteBottecchia”, organizzata dall’Associazione culturale Ottavio Bottecchia e svolta in collaborazione e con il sostegno organizzativo e logistico della Fiab Pordenone Aruotalibera, dove i ciclisti in sella a biciclette d’epoca ante 1987 copriranno un percorso di 30 chilometri dal velodromo di Pordenone, intitolato al campione, fino al ceppo commemorativo della località di Peonis, luogo in cui Ottavio Bottecchia trovò la morte ancor oggi avvolta nel mistero. Qui i ciclisti onoreranno colui che nel 1924 vinse il Tour de France indossando la maglia gialla dalla prima all’ultima tappa e che poi lo rivinse nel 1925 (per informazioni: www.acottaviobottecchia.com). Per tutti gli altri passeggeri non iscritti alla pedalata è prevista una visita guidata gratuita di Gemona, cuore storico del progetto Sportland, una terra meravigliosa e ricca di possibilità per sportivi e non. Al termine della visita guidata sarà offerta senza costi aggiuntivi a tutti i passeggeri del treno una merenda con prodotti di aziende a marchio Io sono Friuli Venezia Giulia, a cura di PromoTurismoFVG.

Domenica 16 giugno partirà invece da Portogruaro il Treno tra Laguna e Mare con una prima tappa a Marano Lagunare e arrivo in seguito a Miramare: la mattina sarà dedicata alla scoperta del borgo marinaro e dell’antica fortezza in occasione della manifestazione di San Vio, dove saranno presenti numerosi stand enogastronomici, mentre il pomeriggio i passeggeri potranno proseguire il viaggio giungendo a Miramare, dove li attenderà una visita guidata gratuita all’interno del parco del castello (Infopoint Marano, Tel: 3346835248; info.marano@promoturismo.fvg.it).

La domenica successiva, il 23 giugno, l’appuntamento è con il Treno delle Risorgive e dello Stella, che partirà da Trieste alla volta di Palazzolo dello Stella per una gita tra storia e natura. Nell’esperienza saranno incluse un’escursione in motonave alla scoperta della biodiversità della laguna e la visita guidata al centro storico di Palazzolo dello Stella (Infopoint Lignano 0431 71821; 335 7697304; info.lignano@promoturismo.fvg.it).

Chiude il mese, domenica 30 giugno, il Treno Terre dell’Altolivenza con partenza da Udine e arrivo a Budoia-Polcenigo con tappa intermedia a Sacile per scoprire l’Altolivenza, una terra a cavallo del suggestivo fiume che nasce in Friuli nel territorio di Polcenigo, bagna Sacile e sfocia nell’Adriatico (Infopoint Pordenone, Tel: 0434 520381; info.pordenone@promoturismo.fvg.it). 

Nei comuni interessati, per i passeggeri del treno sono previste diverse attività a terra: dalle passeggiate turistiche alla scoperta dei centri storici di Sacile e Polcenigo, uno dei Borghi più Belli d’Italia, ricchi di scorci e palazzi caratteristici con affacci fiabeschi sul fiume, alle escursioni in bicicletta per chi l’avrà portata con se a bordo treno, fino alla possibilità della discesa della Livenza in gommone (soft raft) e su canoe indiane (tutte le attività sono a numero chiuso e vanno prenotate in anticipo sul sito www.turismofvg.it/it/treni-storici

Aggiornamenti sui prossimi appuntamenti nella sezione treni storici al sito di PromoTurismoFVG www.turismofvg.it/it/treni-storici 

TARIFFE, MODALITÀ DI ACQUISTO E ASSISTENZA

L’iniziativa è proposta ad un prezzo promozionale e a tariffa fissa, indipendentemente dalla lunghezza della tratta percorsa. Il prezzo del biglietto di sola andata o solo ritorno sui treni a locomotiva elettrica o diesel è per gli adulti di 5 euro, i bambini dai 4 ai 12 anni non compiuti pagano 2,50 euro, mentre quelli con età inferiore ai 4 anni viaggiano gratuitamente. Per i treni con locomotiva a vapore il prezzo a/r per adulti è 15 euro e di 7,50 euro per i bambini dai 4 ai 12 anni non compiuti, bambini da 0 a 4 anni non compiuti gratis.

Non è possibile prenotare il posto a sedere.

I biglietti sono in vendita attraverso tutti i canali Trenitalia: online sul sito www.trenitalia.com, nelle biglietterie e ai self-service nelle stazioni ferroviarie e nelle agenzie di viaggio abilitate.

La messa in vendita avviene a partire in media da due settimane prima della data del viaggio sul sito di Fondazione FS e si chiude ad esaurimento biglietti. La capacità massima del treno storico è di 250 passeggeri.

È prevista un’assistenza da parte di Trenitalia ai clienti Fondazione FS relativa alla mail trenistorici@fondazionefs.it e al nr. di telefono 335 6854091.

ALTRE INFORMAZIONI

I treni storici sono restaurati e mantenuti per preservare il fascino e l’autenticità di altri tempi. Offrono un’esperienza affascinante ed unica, ma possono non avere tutte le comodità moderne come il riscaldamento centralizzato e il condizionamento estivo. I gentili passeggeri sono pregati di tenere in considerazione quest’aspetto del viaggio e indossare un abbigliamento adeguato al clima.

È possibile portare la bicicletta a bordo, il numero dei posti per il trasporto biciclette è limitato e non prenotabile.

Su tutti i treni è presente personale di PromoTurismoFVG incaricato di distribuire il programma del giorno e un questionario di gradimento a mezzo QR per la profilazione degli utenti e il rilevamento della qualità del servizio.

Durante il viaggio in treno verranno forniti ai passeggeri informazioni e approfondimenti di storia, tecnica e cultura ferroviaria a cura dell’Associazione Museo Stazione Trieste Campo Marzio.


[home page] [lo staff] [meteo]