torna alla homepage


Palio di San Donato di Cividale del Friuli (UD)

18, 19 e 20 agosto 2017 in onore del Santo Patrono tre giorni spettacolari. Scorci di vita del Trecento…seguendo il profumo delle spezie e le tracce del cavaliere errante

Il 18, 19 e 20 agosto 2017 Cividale del Friuli festeggerà la 18a edizione del Palio di San Donato aprendo le porte della città a tutti i visitatori che desidereranno vivere tre giorni di festa in un contesto spettacolare. “L’intera città ducale – spiega la vice sindaco Daniela Bernardi - sarà coinvolta dall’allestimento di ambientazioni trecentesche che ospiteranno una miriade di appuntamenti pronti a soddisfare, anche letteralmente, i gusti e i palati di tutti”. 

Il Palio di San Donato è la rievocazione storica “che ogni anno registra una crescita costante di consensi ed affluenza di pubblico (oltre 70.000 presenze l’anno scorso) – dichiara la Bernardi - proveniente da tutto il Friuli Venezia Giulia, dalle regioni contermini, da Austria, Germania, Slovenia e Croazia”. “E’ un evento che coinvolge oltre mille volontari al lavoro tutto l’anno; cinque borghi, più di 500 figuranti”. Questi sono i numeri del Palio di San Donato, la festa del Patrono di Cividale del Friuli che trasforma ormai da oltre 17 anni la splendida città friulana, oggi Patrimonio dell’Umanità Unesco, nel suggestivo palcoscenico di un’epoca.

I festeggiamenti della kermesse avranno inizio venerdì 18 agosto alle 18.30, quando le taverne apriranno i battenti per accogliere viandanti, pellegrini e visitatori del terzo millennio che potranno assistere ai numerosi spettacoli e animazioni a tema, in ogni angolo, piazza, via e androni della città. Alle 21.00 un corteo, partito da Borgo di Ponte, vincitore della competizione 2016, accompagnerà il Palio di San Donato al Duomo di Santa Maria Assunta dove verrà accolto da monsignor Livio Carlino, parroco di Cividale e vicario foraneo, che benedirà il drappo dedicato al Santo Patrono, e dal Sindaco, Stefano Balloch, che darà l’inizio ufficiale del torneo del 2017. 

Con la ri-consegna ufficiale del Palio alla Comunità venerdì sera – continua la Bernardi - la festa si animerà grazie alla fattiva collaborazione di numerose associazioni, borghi, volontari e gruppi coinvolti nella macchina organizzativa cui va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale; musica e spettacoli proseguiranno fino a notte fonda con taverne aperte e mercatini medievali”.

Nei tre giorni della manifestazione Cividale rievoca, infatti, il torneo che, a celebrazione del Santo Patrono, veniva bandito in città il 21 agosto di ogni anno, dal XIV secolo al 1797. Oggi vi gareggiano esclusivamente i cividalesi, protagonisti della corsa pedestre e delle gare di tiro con l’arco e con la balestra. Si sfideranno i campioni di Borgo Duomo, Borgo San Pietro, Borgo San Domenico, Borgo Brossana e Borgo di Ponte, ma l’intero pubblico è coinvolto, complice la magica e suggestiva atmosfera che deriva dalla scrupolosa ricostruzione delle ambientazioni sceniche, animate da spettacoli di tamburi, giocolieri, sputafuoco, menestrelli, giullari e musici. 

Davvero numerose le compagnie e i gruppi di artisti che si alterneranno sul palcoscenico della città: “un programma ricco di colore e di musica, intriso di parecchie note speziate – commenta la vice sindaco - impegnerà gli artisti e i figuranti in oltre 200 appuntamenti tra cortei, spettacoli, animazioni, concerti, dimostrazioni e combattimenti che culmineranno con il tradizionale spettacolo pirotecnico della domenica sera”. 

Un’atmosfera ricca di richiami al viaggio, ai luoghi esotici, all’immaginario fantastico quella che gli spettacoli e le musiche del palio ci suggeriscono, “con una figura simbolica, quella del cavaliere errante, novità del 2017 – continua la Bernardi - alla quale si accostano quella del mercante viaggiatore, dei pellegrini e delle figure leggendarie che popolano le storie”.

Tra gare, mostre, conferenze, laboratori, spettacoli e animazioni, la festa, dal momento della sua solenne apertura del venerdì, animerà Cividale quasi ininterrottamente fino a domenica sera quando sarà decretato il borgo vincitore 2017, che riceverà il drappo solenne - conservato nei tre giorni del torneo presso il Duomo - affinché scortato da tamburi e armigeri, accompagnato da nobili e popolani, sfilando in trionfo per le vie della città, venga condotto alla chiesa del borgo dove verrà conservato fino al prossimo anno.

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito http://www.paliodicividale.it  

Limitazioni del traffico per consentire la massima sicurezza per i turisti e i cittadini e per il migliore allestimento degli eventi in programma

Bevande solo in contenitori di carta e/o plastica all’esterno dei bar e delle varie attività. Fuochi d’artificio con Ponte del Diavolo interdetto al pubblico

Nei giorni del Palio di San Donato, che si terrà il 18, 19 e 20 agosto a Cividale del Friuli, il servizio di Polizia Locale dell’UTI del Natisone ha disposto una serie di limitazioni al traffico veicolare per consentire l’ottimale organizzazione e svolgimento degli eventi in programma, degli appuntamenti e delle ricostruzioni di diverse ambientazioni medievali.

La kermesse coinvolgerà, infatti, l’intero centro città, i suoi abitanti e le sue vie. Nel centro abitato del Comune di Cividale del Friuli la circolazione veicolare sarà sospesa temporaneamente, con rimozione forzata dei veicoli in sosta, e con deviazione dei flussi di traffico come più opportuno progressivamente, in base alle esigenze di allestimento dei vari contesti, dalle ore 07.00 del 10.08.2017 e fino alle ore 19.00 del 24.08.2017 per permettere successivamente il ripristino delle aree. 

Le strade/piazze interessate sono: V.le Trieste da P.zza della Resistenza a Via B.go di Ponte, Via B.go di Ponte, P.tta S. Nicolò, V. S. da Manzano nel tratto compreso tra il civico n. 11 e l’intersezione con V. B.go di Ponte, P.tta Chiarottini, L.go Martiri delle Foibe, P.tta Zorutti, C.so P. d’Aquileia, Via Monastero Maggiore, S.tta C. Gallo, Via Candotti, Riva della Broscandola, S.tta M. della Torre, P.tta S. Biagio, Via B.go Brossana da P.tta S. Biagio a Via delle Mura, S.tta Stellini, P.tta De Pollis, P.zza del Duomo, Via Patriarcato, C.so Mazzini, Via Cavour, P.zza Diacono, S.tta M.te di Pietà, S.tta De Rubeis, Via Ristori, S.tta Tomadini, L.go Boiani, V. F. del Torre, P.zza S. Francesco, V. Mulinuss, V.lo Nicoletti, P.zza F. G. Cesare, Via S. Pellico, Via Manzoni, Via C. Alberto, P.tta de Portis, S.tta San Valentino, Via Conciliazione, S.tta Scuole Elementari, P.zza Diaz, P.tta Terme Romane, P.zza Dante, Via B.go S. Pietro da P.zza Dante a V.le Marconi.

Il rifornimento dei chioschi e delle attività così come per i residenti/frontisti per accedere/uscire dalle proprietà con i veicoli sarà consentito nelle tre giornate dalle ore 03.00 alle ore 10.00.

L’ordinanza prevede, inoltre, nel periodo e nelle aree del centro sopra citate, la sospensione temporanea della validità delle autorizzazioni alla circolazione nelle zone a traffico limitato.

I posteggi del mercato settimanale che si svolge in P. Diaz saranno spostati nel parcheggio di V. Mons. Liva che per tale motivo sarà temporaneamente chiusa alla circolazione veicolare nella giornata di Sabato 19.08.2017, dalle ore 06:00 alle ore 14:00.

In deroga al divieto di circolazione esistente in S.tta Scuole Elementari sarà consentito il transito, con direzione di marcia da Via B.go San Pietro a Via Conciliazione, ai residenti/frontisti delle strade comprese tra V. Conciliazione e Via I Maggio con l’esclusione del periodo di svolgimento della gara di corsa pedestre secondo il programma della manifestazione. 

Dalle 17 di venerdì 18 agosto fino alle ore 3 di lunedì 21, all’interno di tutta l’area urbana segnalata dall’ordinanza 18 del 14 agosto u.s., in generale tutto il centro storico coinvolto, vigerà il divieto assoluto di somministrazione, vendita e consumo su aree pubbliche o aperte al pubblico di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo; solo carta o plastica, quindi, saranno ammesse per le bevande gustate all’esterno dei bar e delle varie attività.

Infine, fuochi d’artificio, domenica 20, verso le ore 23 a conclusione del grande evento, ma con grande attenzione alla sicurezza delle persone: saranno pertanto interdetti al pubblico il Ponte del Diavolo e la discesa alle spiaggette sul Natisone, in particolare da Riva della Broscandola.

La polizia locale chiede la collaborazione di tutti per la migliore riuscita della manifestazione; non mancheranno, comunque, i controlli del rispetto delle regole, in particolare per quanto attiene gli aspetti legati alla sicurezza pubblica.


[home page] [lo staff] [meteo]