torna alla homepage


L’Assessore Rosolen incontra i soci di MareFVG
per illustrare la proposta di ampliamento
del cluster delle tecnologie marittime


Nella giornata di martedì 25 giugno, doppio appuntamento presso la Marina Lepanto per il Maritime Technology Cluster FVG.

Alle ore 16:30, i Soci di MareFVG si sono riuniti per l’incontro con l’Assessore regionale al lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia Alessia Rosolen. L’Assessore ha illustrato la proposta di ampliamento dell’oggetto sociale del cluster regionale delle tecnologie marittime agli ambiti della blue economy, in maniera trainante, proseguendo sul solco già segnato, con un rafforzamento sulle tecnologie in ambito subacqueo, space economy e idrogeno verde, nel più ampio tema dell’energia prodotta da fonti rinnovabili, introducendo in maniera trasversale tecnologie di punta come la comunicazione quantistica. 

Il progetto è il riconoscimento dei risultati significativi conseguiti da MareFVG. Lo dimostrano l’acquisizione e il mantenimento del livello silver nella valutazione dell’European Secretariat for Cluster Analysis (ESCA). A livello internazionale, la partecipazione alla piattaforma tecnologica europea WATERBORNETP, lo sviluppo di accordi bilaterali con i cluster croati MarC e Marinn, bulgaro CMB e greco Strategis e la realizzazione di progetti di cooperazione territoriale, mentre a livello nazionale è partner del cluster tecnologico nazionale Blue Italian Growth e socio del Cluster Tecnologico Nazionale Trasporti.

Così l’Assessore Alessia Rosolen: “La metodologia partecipativa di MareFVG ha favorito la collaborazione tra ricerca e impresa e tra imprese, creando le opportunità per le istituzioni di ricerca, universitarie, scolastiche e della formazione di realizzare iniziative di alta formazione su temi marittimi e su temi tecnici e di gestione d’impresa. Iniziative maturate in progettualità di successo che evidenziano successivi margini di sviluppo: nell’intento di accelerare il percorso di crescita dell’innovazione e favorire un’integrazione multisettoriale della ricerca, valorizzando al contempo le filiere formative, l’Amministrazione regionale intende unire le tematiche del cluster Mare FVG, che vanno evolvendosi in una prospettiva di economia subacquea, con quelle riguardanti due ulteriori ambiti di prioritario interesse per la Regione: l’idrogeno verde e l’aerospazio. Tecnologia spaziale, blu economy e idrogeno - ha concluso Rosolen – rappresentano un’integrazione cruciale per lo sviluppo e la crescita sostenibile”.

Maria Cristina Pedicchio, Presidente MareFVG: “Ringraziamo la Regione e l 'assessore per il costante supporto dato negli anni a MareFVG. Forti di questo, siamo pronti per la nuova avventura."

A seguire, si è tenuta l’assemblea dei Soci MareFVG per la nomina delle cariche e per l’approvazione dei documenti del Bilancio. Confermati gli incarichi di Presidente alla prof.ssa Maria Cristina Pedicchio, di Amministratore Delegato all’ing. Lucio Sabbadini, ai Membri del Consiglio di Amministrazione e Sindaci del Collegio Sindacale e approvato il Bilancio d’esercizio 2023.

L’AD di MareFVG Lucio Sabbadini: “MareFVG continua a crescere con i conti in ordine. In questi anni il valore della produzione è più che raddoppiato. Il 2023 riprende i livelli di crescita pre-COVID, e il 2024 si prospetta ancora di crescita a doppia cifra, raggiungendo i 900mila euro. Anche sul fronte della partecipazione l'andamento è assolutamente positivo: a fronte di 15 soci nel 2015, oggi ci sono oltre 50 soci di capitale e 40 affiliati, aggregando anche imprese della Croazia, del Veneto e della Toscana, a testimonianza dell'unicità del suo modello di servizio al territorio.”


[home page] [lo staff] [meteo]