torna alla homepage


Cividale del Friuli: il resoconto dei Corsi Internazionali
di Perfezionamento Musicale appena terminati


Dal 29 Luglio al 14 Agosto Cividale del Friuli ha interpretato egregiamente il ruolo di capitale della musica classica europea.

I Corsi Internazionali di Perfezionamento Musicale hanno chiuso l’edizione 2019 con 163 corsi frequentati da entusiasti allievi provenienti da tutto il mondo (anche dagli Stati Uniti e dalla Cina): giovani musicisti che hanno potuto perfezionare la loro tecnica musicale ammirando le bellezze storico-artistiche della città ducale. 

All’attività didattica, proposta da 27 illustri Maestri Concertisti provenienti da tutta l’Europa, si è affiancata una serie di concerti serali in cui si esibiscono sia i Maestri che i migliori allievi.

“I 14 concerti degli Incontri di Musica da Camera, offerti dagli incredibili musicisti ospiti in città, hanno registrato un eccezionale risultato di pubblico: 1500 persone nei pregevoli spazi messi a disposizione dall’amministrazione e da alcuni privati, sempre gremiti di spettatori” dichiara l’assessore alla Cultura Angela Zappulla, che continua “l’offerta musicale è stata straordinaria per queste serate dove si è riaffermata l’immortalità e la grandezza della musica classica della quale Cividale è stata dimora esemplare”.

Il Festival e i Corsi sono il risultato della sinergia organizzativa dell’Assessorato alla Cultura e dell’Associazione Musicale Sergio Gaggia, guidata dal Maestro Andrea Rucli, direttore artistico dell’evento. Quest’ultimo non nasconde la soddisfazione: “Anche questa trentaduesima edizione è stata un successo. I cividalesi e il pubblico proveniente da tutto il Friuli, attirato dalla sostanziosa proposta musicale, hanno avuto l’opportunità di respirare l’aria dei grandi festival di musica da camera europei con programmi davvero ricchi e differenziati che hanno incantato il pubblico accorso.”

“Anche per quest’anno le ricchezze storico-artistiche della nostra città sono state esaltate dalla musica nella sua forma più alta. Alle tradizionali sedi concertistiche sono state affiancate anche alcune location inedite quali, ad esempio, la terrazza della Casa Vidussi. Non resta che porgere ancora un grande ringraziamento ad Andrea Rucli e agli illustri Maestri intervenuti, agli studenti e all’affezionato pubblico augurandoci, per il prossimo anno, di rinnovare e se possibile migliorare i successi ottenuti – conclude l’Assessore”.

È importante menzionare anche l’indotto economico direttamente conseguente ai Corsi e agli Incontri: per 17 giorni studenti e maestri hanno usufruito delle attività economiche e produttive cittadine, potendo apprezzarne l’ottima qualità; inoltre i concerti hanno alimentato un costante afflusso turistico ed economico che ha portato benefici alle attività di ristorazione e ai bar della città ducale.

http://www.cividale.net 


[home page] [lo staff] [meteo]