Comune di Trieste


torna alla homepage


"Coralmente… parole e versi":
appuntamento al Politeama Rossetti

Martedì 29 maggio alle ore 20.30. I biglietti possono essere ritirati presso le scuole partecipanti, fino a esaurimento posti

L’Istituto Comprensivo “Ai Campi Elisi” ogni anno progetta e realizza - in co-organizzazione con l'Assessorato alla scuola, educazione università e ricerca del Comune di Trieste - una rassegna corale dedicata ai cori scolastici delle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio di Trieste. E' un' occasione di partecipazione attiva, collaborazione e confronto con le altre realtà scolastiche cittadine, in un contesto prestigioso, poco consueto nella normale attività scolastica, che allarga il campo di esperienza dei giovani esecutori con spunti di arricchimento tecnico-metodologici per i docenti coinvolti. 

Le scuole interessate al progetto sono del territorio del Comune Trieste e delle aree circostanti, con lingua d’insegnamento italiana e lingua d’insegnamento slovena; quest'anno sono complessivamente 13 di cui 4 secondarie di secondo grado e 9 secondarie di primo grado; gli studenti coinvolti raggiungono un numero complessivo di quasi 500 partecipanti, ai quali si aggiungono almeno due familiari per ciascuno, i docenti e i direttori dei cori. Ogni anno sono diversi il tema e la scelta dei brani eseguiti. I temi delle scorse edizioni: “Coralmente… Natale”, “Coralmente… Natale – seconda edizione”, “Coralmente… Europa”, “Coralmente… Cinema”, “Coralmente… acqua”, “Coralmente… giocando, sognando, fantasticando”, “Coralmente… attraverso le stagioni”, “Coralmente… tra sacro e profano”, Coralmente… tra emozioni e sentimenti”, “Coralmente… 10!, “Coralmente… tempo”, “Coralmente… viaggio”, “Coralmente… notte”, “Coralmente… festa”, “Coralmente… uno sguardo lontano”

Per il 2017/18, sedicesima edizione della rassegna, il tema è descritto dal sottotitolo: “Coralmente… parole e versi”, l’unione tra testo e musica e il potere espressivo che ne deriva. Versi poetici, rime profane, lingue e dialetti concorrono ad amplificare ciò che la musica trasmette. 

I cori delle 13 scuole proporranno un variegato programma musicale - dal repertorio popolare a quello classico, dalla musica d’autore al pop e al soul jazz - con un messaggio preciso: il richiamo a valori universalmente riconosciuti, l’intimo disperato sfogo di un poeta, l’ironico sguardo sulla meschinità dell’Uomo, il fascino evocativo e potente del verso poetico, la travolgente vitalità di una preghiera. Sono coinvolti gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Trieste in cui operino gruppi o laboratori corali. In specifici incontri tra i direttori di coro, presieduti dal direttore artistico della rassegna, la prof.Rosanna Posarelli. Altri docenti della scuola secondaria di primo grado L. Stock curano l’aspetto organizzativo della rassegna e la grafica delle proiezioni che strutturano l’allestimento scenografico, così come la progettazione di inviti e locandine sono curati dagli alunni dell’Istituto coordinati dai loro docenti. 

Presenteranno la serata la cantante Chiara Gelmini e l'attore Julian Sgherla. Brano finale a cori riuniti: «O Fortuna» da Carmina burana di Carl Orff.

Nel complesso il progetto evidenzia caratteristiche solitamente mancanti nelle rassegne corali, introducendo un rapporto di fattiva collaborazione fra gruppi corali di diverse scuole presenti sul territorio (scuole di lingua italiana e di lingua slovena; secondarie di primo e di secondo grado) fornendo gli elementi per un costruttivo confronto e una sempre più consapevole valutazione dei percorsi di ciascuno. 

Tra gli obiettivi: la promozione della conoscenza reciproca fra realtà diverse esistenti sul territorio provinciale; la maggiore consapevolezza di far parte di una stessa comunità, cooperando per raggiungere una meta comune e allo stesso tempo e sviluppare la capacità di lavorare assieme a uno stesso progetto nel rispetto delle caratteristiche individuali, valorizzando il contributo dei singoli per un obiettivo comune; la valorizzazione di diverse lingue comunitarie, in primo luogo l’italiano e lo sloveno, ma anche di altre lingue utilizzate nelle liriche dei brani in repertorio.


[home page] [lo staff] [meteo]