Comune di Trieste


torna alla homepage


"Sogno di un valzer": Trieste alla conquista
del Guinness dei Primati per il Valzer
più grande del mondo in piazza dell'Unità


Trieste è pronta a conquistare il Guinness dei Primati per “il Valzer più grande del mondo”. Sabato 15 dicembre, alle ore 18, in piazza dell'Unità, per il secondo anno ritorna il “Sogno di un Valzer”, con la partecipazione del più alto numero di coppie danzanti in contemporanea. 

L'Amministrazione Municipale invita tutti a partecipare numerosi all'iniziativa per diventare protagonisti di un record mondiale e non perdere l’occasione per guadagnarsi un posto al vertice nella storia del celebre ballo. “Scuole di ballo, gruppi in costume d'epoca, ma anche e soprattutto comuni cittadini e turisti, vestiti in qualsiasi modo e in grado di muovere anche solo pochi passi di Valzer, tutti sono chiamati a mobilitarsi”. E' l'invito rivolto dall'assessore comunale al Turismo e Promozione del Territorio Maurizio Bucci, presente anche il Presidente del Comitato FIDS Friuli V.G. a Dance Sport International, Sergio Sidari, nel corso della conferenza stampa tenutasi stamane all'Infopoint di piazza Unità per lo straordinario evento promosso dal Comune di Trieste–Assessorato al Turismo, con il supporto dell'agenzia di organizzazione eventi “d’AIMeS”. 

Sul palco a condurre sarà Andro Merkù, giornalista e imitatore radiofonico, celebre per le sue incursioni nella trasmissione nazionale “La Zanzara” di Radio24. 

“L'obiettivo è quello di battere il record precedente, detenuto dal 2010 dalla città di Tuzla (Bosnia Erzegovina), dove ballarono 1510 coppie. Pertanto il traguardo minimo da raggiungere è di almeno 1511 coppie danzanti contemporaneamente il valzer in piazza Unità”. Un evento, ha detto Bucci, che sta diventando 'virale' sui vari social e che sarà supervisionato secondo le regole imposte dall'organizzazione del Guinness, che hanno richiesto grande impegno e professionalità da parte nostra e dei collaboratori. 

E' annunciato l'arrivo di gruppi e coppie anche dall'Austria, Slovenia e Croazia, alcuni dei quali anche in costume. Ma l'abbigliamento – ha precisato l'assessore - è del tutto libero: sia “in ghingheri” che in abito d'epoca o semplicemente vestiti nel modo più congeniale alle persone, l'importante è partecipare e riuscire a raggiungere il numero richiesto di 1511 coppie danzanti. 

Anche la formazione delle coppie è del tutto libera e aperta: possono essere miste o composte da due donne o due uomini, oppure da un adulto e un bambino. Fondamentale è ballare per almeno 5 minuti, criteri che saranno entrambi attentamente controllati e scrupolosamente vagliati dagli “osservatori” dell'organizzazione del Guinness presenti. Saranno presenti 66 hostess che poi seguiranno da vicino le coppie, presenti anche un maestro di danza e un cronometrista, oltre naturalmente al personale addetto alla security.”

Il Valzer “base” della prova – ha spiegato Bucci – sarà il mitico “An der schönen blauen Donau “ (Sul bel Danubio blu) di Johann Strauss Jr. Sarà anche collocato un maxi-schermo con conta-tempo e la performance sarà poi seguita da una grande festa danzante finale; il tutto seguito da diverse emittenti del Nord Italia, Austria, Slovenia e Croazia.

Per prendere parte all’evento, le coppie dovranno essersi precedentemente iscritte: presso l’Infopoint del Comune di Trieste in piazza dell'Unità o al negozio di telefonia della “3” in Piazza Ponterosso oppure via posta a prenotazioni@daimes.com 

Sarà possibile iscriversi fino a sabato 15 dicembre compreso. Gli iscritti potranno poi ritirare la pettorina dell’evento secondo due modalità: il giorno stesso del Valzer, a partire dalle ore 15.30 in piazza Verdi, oppure nei giorni precedenti secondo quanto indicato alla prenotazione o concordato via posta.

Sabato 15 dicembre gli iscritti, rigorosamente indossando la pettorina, dovranno presentarsi alle ore 17 ai varchi che verranno predisposti in piazza Unità. Dopo le pratiche di verifica riceveranno un braccialetto numerato che fungerà da conta persone e potranno quindi accedere all’area di gara. 

Alle ore 18 verrà dato il segnale di avvio del Valzer e 2 cronometristi ufficiali della FICR – Federazione Italiana Cronometristi FVG e 2 giudici della FIDS - Federazione Italiana Danza Sportiva FVG controlleranno che il tutto si svolga regolarmente.

“Confidiamo naturalmente nella clemenza del tempo, poiché il regolamento del Guinness non consente spostamenti o rinvii”, ha detto ancora Bucci, annunciando che il prossimo anno l'iniziativa sarà comunque riproposta come appuntamento fisso di metà dicembre. “Dedicheremo 10 giorni al valzer e con l'aiuto di professionisti faremo apprendere a tutti il valzer in stile viennese all'insegna dell'eleganza!”


[home page] [lo staff] [meteo]