Comune di Trieste


torna alla homepage


Per La scienza racconta, al Civico di Museo di Storia Naturale "Apprendere dai disastri: la frana del Vajont"


Lunedì 18 febbraio, alle ore 18.00, nella sala incontri del Civico di Museo di Storia Naturale di via dei Tominz, 4, il Prof. Paolo Paronuzzi terrà una conferenza dal titolo “APPRENDERE DAI DISASTRI: LA FRANA DEL VAJONT” nell’ambito degli incontri della rassegna “LA SCIENZA RACCONTA 2019”, in ricordo della nascita di Darwin.

Nel corso dell’incontro sarà ripercorsa l’intricata storia di quello che viene ancora oggi considerato il disastro “naturale” più grande causato dall’uomo: la frana del Vajont (9 ottobre 1963). La ricostruzione storica di quei tragici fatti e delle varie azione dei tecnici coinvolti nella realizzazione della diga (allora la diga più alta del mondo !) saranno esaminati per comprendere le cause che hanno provocato la gigantesca frana e, soprattutto, gli errori, le mancanze e le omissioni  dei tecnici durante i lavori e negli anni che seguirono al disastro (1964-1968). L’innesco e la dinamica della disastrosa frana, causa prima della tremenda ondata che distrusse Longarone e altri paesi (provocando più di 2000 morti), verranno analizzati e spiegati alla luce della più recenti ricerche svolti negli ultimi dieci anni da un team di specialisti in frane che opera all’università di Udine. 

Comprendere la “lezione” del Vajont significa acquisire un atteggiamento più maturo e più consapevole nei confronti della problematica delle grandi opere, della corretta gestione dei sistemi ambientali e, in prospettiva, della sfida che ci viene posta dalle recenti modificazioni ambientali. Solo apprendendo (veramente) dagli errori del passato possiamo essere messi nella condizione di affrontare i rischi naturali e quelli indotti dal comportamento dell’uomo. Un percorso conoscitivo che non si discosta da quello “classico” dell’evoluzione umana, ma che noi tendiamo spesso a dimenticare.

Paolo Paronuzzi insegna Geologia Applicata presso l’università degli Studi di Udine, per il corso di Laurea di Ingegneria Civile e di Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio. È stato direttore del Master di II livello “AVAMIRI” (Analisi, valutazione e mitigazione del rischio idrogeologico) organizzato dall’università di Udine. Si occupa di frane e di rischio idrogeologico da oltre 30 anni e viene considerato uno dei maggiori esperti a livello mondiale della frana del Vajont.


[home page] [lo staff] [meteo]