torna alla homepage


Comune di Tavagnacco, TARI e TOSAP 2020: misure e agevolazioni per le utenze non domestiche


La Tassa Rifiuti per il 2020 si pagherà in 2 rate: la prima entro il 31/10 e la seconda entro il 30/11. I cittadini riceveranno direttamente a casa i bollettini e potranno quindi versare con assoluta tranquillità. Per le utenze non domestiche fissate riduzioni per le attività costrette alla chiusura a causa dell’emergenza Covid-19.

Queste le decisioni del Consiglio Comunale di Tavagnacco sugli adempimenti per i cittadini e sulle nuove misure agevolative in relazione alla TARI (Tassa Rifiuti) e alla TOSAP (Tassa Occupazione Suolo Pubblico), che sono state approvate nell’ultima seduta consiliare. Le misure sulle tariffe, contenute nella proposta di delibera presentata dall’Assessore Cucci, prevedono una riduzione da riconoscere alle utenze non domestiche, a seguito dell’emergenza COVID-19, che ha comportato per molte attività la sospensione oppure la chiusura parziale o totale delle attività per alcuni mesi.

Queste importanti misure ampliano il quadro agevolativo sui tributi comunali tracciato dall’Amministrazione con lo spostamento delle scadenze delle rate di pagamento della TARI e dell’IMU oltre alle agevolazioni approvate per quest’ultima imposta.

Con riferimento alla TARI l’impegno dell’Amministrazione è il mantenimento delle tariffe 2020 in linea con quelle 2019 senza aumenti. Nel contempo si sono introdotte, con la decisione del Consiglio Comunale, importanti agevolazioni e riduzioni rispetto alla quota variabile della tariffa per la maggior parte delle utenze non domestiche, che hanno prodotto meno rifiuti nel periodo di lockdown.

L’Amministrazione Comunale ha riconosciuto a tutte le utenze non domestiche che sono state interessate da provvedimenti di sospensione o chiusura attività, anche parziale, un azzeramento della quota variabile della TARI per 5 mesi applicando quindi una riduzione del 40% su base annua. Grazie a questa decisione, alla maggior parte delle utenze non domestiche verrà riconosciuto l’azzeramento della TARI quota variabile per 5 mesi.

Le uniche utenze non domestiche che non avranno agevolazioni sono rappresentate da quelle attività che hanno codici ATECO non soggetti a chiusura (es. supermercati, edicole, farmacie, tabaccai, banche e assicurazioni...).

La riduzione del 40% sarà calcolata interamente ed una tantum in sede di prima rata 2020 (scadenza 31 ottobre 2020), e si tradurrà in uno sconto del 80% della quota variabile della prima rata (essendo previste 2 rate di pari importo, una da pagare entro il 15/10 e una entro il 30/11/2020).

Per la TOSAP la delibera approvata dal Consiglio prevede l’azzeramento della tassa per il 2020 per le attività che maggiormente sono state danneggiate dall’emergenza COVID.

“È molto importante in questo momento complesso per tutti, anche per il Comune, che compie un ulteriore sforzo per venire incontro alle esigenze dei cittadini, specialmente per quelli coinvolti nelle attività commerciali, - dichiara l’Assessore al bilancio Cucci - dare una risposta concreta con questa manovra al sistema economico del nostro territorio”.


[home page] [lo staff] [meteo]