torna alla homepage


Al Double Tree by Hilton Hotel di Trieste la mostra fotografica di Elio Ravalico "Il cielo d'Irlanda"


Prosegue la ricca stagione delle mostre fotografiche al Double Tree by Hilton Hotel di Trieste de Le Vie delle Foto con l'apertura, domenica 3 ottobre, della rassegna personale di scatti del fotografo triestino nato a Pirano Elio Ravalico "Il cielo d'Irlanda". La mostra, a cura de Le Vie delle Foto, sarà visitabile su prenotazione fino al 17 ottobre. Inaugurazione, alla presenza dell'artista, lunedì 4 ottobre alle ore 18.30.

Apre domenica 3 ottobre la quarta delle 12 mostre a cura de Le Vie delle Foto, che si terranno a cadenza mensile nella prestigiosa cornice dell'Hotel Double Tree by Hilton di Trieste in piazza della Repubblica, 1. Quella che accompagnerà i visitatori della splendida struttura progettata dallo studio degli architetti Berlam e situata nel cuore di Trieste sarà una stagione di colori e fotografie, che vedrà un calendario fisso costellato da nomi importanti della fotografia mondiale.

A proseguire la stagione di mostre iniziata con successo con le rassegne "Street Portrait-How we really are" del celebre fotografo ungherese Gyula Giulio Salusinszky, "Epifanie" del fotografo Lucio Ulian e "Fukinsei" del fotografo Massimiliano Muner , la mostra - che rimarrà aperta fino al 17 ottobre presso il Double Tree by Hilton Trieste - prosegue la ricca stagione di eventi espositivi a cura de Le vie delle Foto che si svilupperà per tutto il 2020 e si protrarrà fino ad aprile 2021 per concludersi con la mostra fotografica collettiva finale de Le vie delle foto.

L’esposizione verrà ospitata all'interno dell’esclusivo bar storico dell’hotel, l’elegante Berlam Coffee Tea & Cocktail, dove gli ospiti potranno godersi la suggestiva atmosfera novecentesca, sorseggiare un drink e ammirare le ultime opere di Elio Ravalico. 

Responsabile della stagione fotografica al DoubleTree by Hilton e curatrice delle prime due mostre è Linda Simeone, imprenditrice triestina ideatrice de Le vie delle foto, manifestazione nata nel 2011 che da dieci anni trasforma il centro di Trieste, con i suoi esercizi pubblici e locali storici, in un’enorme mostra fotografica.

Grazie a Le Vie delle foto - format di successo che ogni anno rende Trieste la città della fotografia - i locali pubblici e gli spazi urbani di Trieste si trasformano infatti in un’unica, gigantesca galleria nella quale fotografi, professionisti e non, provenienti da tutta Italia e dal resto del mondo, possono esporre i propri scatti e che quest'anno, a fine evento, vedrà la pubblicazione di un ricco catalogo fotografico. 

"Sono orgogliosa - commenta la curatrice, Linda Simeone - di far parte dello staff di una struttura così prestigiosa e unica per la preziosità delle sue sale e delle opere racchiuse in questo scrigno che così bene racchiude e rappresenta il meglio dell'arte e delll'architettura triestina del Novecento".

DoubleTree by Hilton Trieste, hotel 4 stelle situato nel cuore di Trieste, si colloca all'interno di un incantevole palazzo storico risalente ai primi del '900, con 125 camere di cui 25 suite, ristorante interno e bar storico al primo piano, Wellness e Fitness area e un centro congressi multifunzionale.

La mostra fotografica di Elio Ravalico "Il cielo d'Irlanda" è visitabile dal 3 al 17 ottobre. 

LA MOSTRA 

IL CIELO D'IRLANDA 
Un viaggio fotografico che si snoda dal cuore dell’Irlanda. Le fotografie, realizzate con tempi di esposizione lunghi e non di rado in condizioni di tempo avverse, cercano di raccontare suggestioni e descrivere i luoghi irlandesi aspri e affascinanti avvolti da luce e colori intensi che si fondono insieme tra mare e cielo… Un paesaggio è uno stato d’animo, diceva un filosofo svizzero dell’800 (Henry-Frederik Amiel) ed i paesaggi d’Irlanda li evoca tutti. 

L'ARTISTA

ELIO RAVALICO

Nato a Pirano, nel 1952 e triestino dal 1956. Da sempre appassionato di fotografia, riesce a proporre al pubblico i suoi lavori grazie all’incontro con Linda Simeone e all’organizzazione de Le Vie delle Foto e ad attività svolte con circoli e gruppi fotografici. La fotografia è per lui studio e ricerca, nella quale sperimenta diversi generi dal ritratto al mosso intenzionale, senza tralasciare la poetica del B&N.


[home page] [lo staff] [meteo]